martedì 9 giugno 2009

Abortions protesters

Before Dr. George R. Tiller was killed, his Wichita clinic was a regular target of abortion protesters, including this man wielding a cross at a demonstration in 2006.

(Closed Clinic Leaves Abortion Protesters at a Loss, New York Times, june 7, 2009).

4 commenti:

gi. ha detto...

le immagini di cristo morto spesso sono violente e truculente, proprio come quello della foto...chissà, forse tra qualche secolo apparirà chiara l'assurdità di appendere la riproduzione di un corpo trucidato alle pareti di una stanza dove si educano bambini, anche piccolissimi.
Mi sembra che in molti siti pro-life spopoli un gusto esageratamente splatter, specie in quelli dove si pretende di poter parlare con gli embrioni al pari di una qualsiasi persona partorita da almeno una decina d'anni.

annarosa ha detto...

a me sembra splatter l'aborto

gi. ha detto...

Almeno l'aborto non è imposto a tutti, volenti e nolenti, come invece succede con il cristo in croce nelle aule, insieme alla propaganda cattolica. Per non dire della pretesa di imporre a tutti la concezione che un embrione, o anche un feto, equivalga a una persona a tutti gli effetti.

Rainbow ha detto...

L'aborto: una barbarie da prevenire con contraccezione ed ecucazione sessuale.. Una scelta tragica ch, pure, deve rimanere aperta per casi tragici come lo stupro o il pericolo di vita.