lunedì 16 aprile 2007

La famiglia (di Clemente Mastella) al centro

A proposito di sostegno alle famiglia la prima voce riguarda gli aiuti economici.

L’istituzione di un sussidio di base (Bed & Brekfast, pannolini & latte) per bambini fino a due anni, pari a 150 euro mensili finalizzato a sostenere l’onere economico della famiglia nella fase in cui sono necessari più soldi e più tempo. Questa misura deve avere carattere nazionale con risorse reperite a livello fiscale ed eventuale attuazione graduale. A ciò si devono aggiungere interventi di politiche di welfare locale (attraverso la legislazione regionale) con incentivi una tantum a sostegno della maternità in presenza di disagio economico, e di integrazione delle rette per la frequenza agli asili nido.
A parte l’errore (Bed & BreAkfast) e l’incompresibilità di ricorrere alla lingua inglese che già con l’italiano c’è qualche problema, l’entità del sussidio fa sorridere.
Non per fare i conti in tasca a nessuno, ma un rapido panorama delle necessità infantili getterebbe nello sconforto anche le mamme più organizzate e parsimoniose.
Lettino: dai 150 euro agli oltre 900 (vabbeh, per quello strafigo Stokke). Fasciatolo: dai 60 euro circa. Seggiolino per auto: dai 60 euro a 200. Box (se il bimbo è irrequieto e non hai i soldi per pagare la babysitter): circa 60 euro. Carrozzina: dai 200 a circa 900 euro.
Veniamo ai pannolini. Un pacco costa mediamente 10 euro (più il bimbo cresce e meno pannolini ci stanno dentro a un pacco). Se ci sono necessità particolare si va oltre i 25 euro (affari vostri, compratevi quelli base).
Il latte.
La babysitter (se sei madre di famiglia puoi pure startene a casa, comunque).
Omogeneizzati (da 1 a 3 euro per una confezione che ne contiene 2 da 80 grammi) e biscottini vari.
Serve una calcolatrice?

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma per i genitori moderni fa troppo pezzenti riciclare i corredi per bambini dei parenti? Credo che il mio lettino sia ancora in circolazione, se qualche nuovo pargolo non l'ha distrutto...

Ben inteso, i costi restano alti comunque, anche volendo tirare la cinghia. Solo, già è aberrante spendere 100 e più euro per zainetto astuccio diario agendina della Barbie (lamentandosi poi del prezzo dei libri), non mi pare il caso di iniziare a spandere inutilmente anche per i neonati.

meija ha detto...

Per Mastella meglio il pallottoliere.

Anonimo ha detto...

Dall'alto dei miei tre figli ringrazio. In ogni caso la proposta Mastella è in linea con quelle precedenti, tipo bonus: tutte hanno in comune il fatto che nonostante i tre figli io non ne beneficerò, perché non becco mai i tempi giusti. E non credo che all'uopo farò un quarto figlio.
(però i pannolini P. io li pago 5,5 euro).
azioneparallela