lunedì 19 maggio 2008

L’opposizione (a Berlusconi) viene dalla Spagna

Già, perché qui sono tutti impegnati a esprimere solidarietà, apprezzamento, ad offrire collaborazione, dialogo e a correre quando qualcuno ricorda il passato (e il presente) di questa gente. Addirittura ridono alle sue battute come si faceva con il bulletto della classe, sebbene non ci fosse nulla da ridere – è raro che i bulli abbiano la vena comica. In Spagna, invece, non ridono ossequiosi, ma rispondono. Che non abbiano il senso dell’umorismo? («Berlusconi? Gli pago io uno psichiatra», 18 maggio 2008). Bibiana Aído Almagro, nata nel 1977, afferma inoltre:

Y yo no soy niña de nadie. Soy una mujer madura.
Voglio espatriare. Peccato non si possa chiedere asilo politico...

4 commenti:

astrid ha detto...

Bellissimo, segnalato in aggregatore. Emigriamo tutti!!!

sam ha detto...

Da noi si parla solo della risposta piccata e da prima donna di Frattini.
Ognuno ha quel che si merita? Noi non ci meritiamo questa gente!!! E intanto l'omologa italiana del ministro Almago
http://www.corriere.it/politica/08_maggio_19/carfagna_78f7180a-2564-11dd-9a1d-00144f486ba6.shtml

Anonimo ha detto...

ma siamo proprio sicuri che non possiamo chiedere asilo politico? io mi sento capita dagli spagnoli, specie dai ministri e specie negli ultimi giorni...

giova ha detto...

però dai, gli spagnoli non pssono entrare così nella politica di un altro paese sovrano, a meno che non si siamo palesi violazioni di diritti civili..