lunedì 29 dicembre 2008

Esattamente la stessa cosa

Luca Volontè, «Aborto e pedofilia, i “re Erode” dei nostri tempi» (Libero, 28 dicembre 2008, p. 14):

Ancora quei piccoli di casa nostra, violentati da maniaci e depravati sessuali in colletto bianco, quei nostri piccoli uccisi nei sentimenti da insegnanti che odiano il Presepe, il Natale e lo stesso Gesù bambino.

3 commenti:

Leilani ha detto...

Dovevo capirlo dalla citazione di Chesterton che era ora di cliccare la x rossa e lasciar perdere, che tanto dall'autore non potevo aspettarmi che moti di sconforto. Ma mi sono fatta del male e ho continuato a leggere. Qualcuno mi fermi, la prossima volta.

Magar ha detto...

"[...] i nostri fratellini informi ed embrioni, maciullati a decine di migliaia, nei laboratori."

Questa non l'avevo notata. No, dai, Giuseppe, confessa, siete stati voi a spacciarvi per il vostro beniamino Volontè e a farne la parodia! Non è umanamente possibile che un deputato della Repubblica dica seriamente queste cose...

P.S. Buon anno e felice 2009 agli autori e ai frequentatori di questo blog!

Giuseppe Regalzi ha detto...

Acc... siamo stati scoperti! L'avevo detto a Chiara, di non calcare troppo la mano! :-)

Buon anno anche a te! Felice 2009!