martedì 15 luglio 2008

La cultura della morte

Giuseppe Marinello, deputato del PDL dichiara:

L’eutanasia di Eluana Englaro, ratificata con una sentenza inaccettabile è nel nostro paese un reato punito dalla legge. Le fughe in avanti e l’esaltazione della cultura di morte sono derive pericolose che non possono né essere tollerate né essere negoziate con i valori della vita umana. Il Parlamento ha il dovere di legiferare al più presto per evitare il ripetersi di tali aberrazioni giuridiche.
Nella prima parte si diceva in accordo con Bagnasco.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Cultura della morte... Ma i deputati del PDL amici della vita e dell'embrione sanno che l'attuale moglie del Pres. del Cons. ha abortito al 7° mese perché il feto era malformato?

ValoriAtei ha detto...

Tutta questa difesa della vita quelli del PDL, poi non ci penserebbero due volte a fare fuori qualche ROM... w l'ipocrisia

sam ha detto...

mi chiedo se non ci si accorga che dopo una frase come questa, potrebbe iniziare tranquillamente la messa.
Ma quanti preti mancati ci sono nel parlamento italiano?