lunedì 17 dicembre 2007

I sacrifici in nome della parità

Il logo del Nordic Battlegroup ha subito qualche modifica.

3 commenti:

Thomas Bernhard ha detto...

Direi che per fare passare una modifica del genere in un'istituzione conservatrice come l'esercito ci vogliono proprio le p...

no, va be'...

...lasciamo perdere...

Joe Silver ha detto...

Quando uno si dichiara "Ad omnia paratus", allora deve dimostrare di essere davvero pronto a tutto...

A questo punto, con un leone trans nello stemma, mi aspetto che uomini e donne non trans abbiano anch'essi di che reclamare.

Anonimo ha detto...

Come siamo caduti in basso: via le croci dagli stemmi calcistici per non turbare i medio-orientali; via le palle ai leoni per non turbare le fanciulle svedesi...che ci rimane?