lunedì 3 dicembre 2007

Solo un miracolo può avervi portato dove siete

Non solo Rosa Alberoni scrive quello che scrive, ma è triste che un buon numero di giornalisti privi di senso critico (o forse anche della minima conoscenza degli argomenti di cui sparlano) non riescano a porre una domana (una sola!) che non rientri a pieno titolo nel calderone di Rosa. Abbiamo il piacere di leggere Stop ai cattivi maestri della «darwinolatria», Il Giornale (lo so, lo so, cosa avrei dovuto aspettarmi? Ma anche la faziosità può essere più o meno idiota), 3 dicembre 2007:

Cancellando il Creatore e riducendo l’uomo a un derivato delle scimmie - ha spiegato Rosa Alberoni - Darwin e i suoi seguaci, da una teoria scientifica, hanno tratto un’ideologia atea che si basa su un solo comandamento: il primato del volere individuale che ha un solo scopo, quello di saziare i propri impulsi. È un modo subdolo per parificare l’essere umano agli animali». L’autrice analizza l’ideologia darwiniana e fa paragoni con le ideologie atee e totalitarie di nazismo e comunismo. In effetti, «non è un caso - ha detto ancora Rosa Alberoni - che il darwinismo abbia prodotto aberrazioni come il razzismo, il classismo, l’eugenetica, il peggior colonialismo, la discriminazione biologica».
Lo scopo dichiarato del libro è quello di mettere in guardia i genitori perché «nel momento in cui si accettano le origini solo materiali del nostro corpo, della nostra mente, del nostro cuore, allora cadranno non solo i fondamenti della fede, ma anche quelli della morale e della convivenza umana».
Dubito che Rosa Alberoni sia in grado di spiegare. Poveretta, a stento capisce come pettinarsi al mattino. Ma a parte questo: è mai possibile che un tale cumulo di stronzate riceva servizi del Tg2 (e chissà quanti altri), paginoni, il servilismo di Rizzoli e il plauso di quanti si dichiarano creati da dio? Mettere in guardia i genitori? Mi auguro che i genitori abbiano più sale in zucca di questo baraccone insulso e presuntuoso (e si sa, la presunzione è direttamente proporzionale alla ignoranza).

p.s.: imperdibile la dichiarazione di Mauro Mazza, direttore del Tg2, che
ha rilevato che “nonostante si dica che il darwinismo e più in generale l’evoluzionismo goda di diffusa accoglienza, è un fatto che in tutti i continenti ci sono scienziati di varie discipline che lo contestano”.
p.p.s.: vale la pena rivedere il servizio sul Tg2.

13 commenti:

Thomas Bernhard ha detto...

Facciamo contenti questi cretini:

Rosa Alberoni è un'ameba della storia e mi auguro che la sua misera vita venga prontamente macinata e annientata nella competizione per la sopravvivenza del più adatto.

Tradotto: spero che, durante un volo che trasporta la suddetta a presentare la sua opera, l'aereo precipiti su un territorio selvaggio. Spero altresì che la suddetta autrice non muoia nell'impatto, ma - sopravvissuta - debba lottare con innumerevoli fiere, soccombendo ad esse dopo atroci agonie e divenendo di esse il pasto.

Tradotto ulteriormente: 'nto 'o culo, rosa giannetta!!!!!

AleG ha detto...

Piu' che il libro della tipa, che appartiene ad un filone pubblicistico purtroppo già ricco, trovo che il servizio del Tg2 sia INCREDIBILE. Roba da pazzi.
La tipa è una bigotta ignorante qualsiasi che ha tutto il diritto di scrivere tutto (o quasi) quello che vuole: è però molto molto grave che il servizio pubblico (che ha una funzione cruciale nell'orientare e nel formare il senso critico del pubblico) riporti opinioni del genere senza nemmeno lo straccio di un contraddittorio.

Tapioco ha detto...

"le ideologie atee e totalitarie di nazismo e comunismo. In effetti, «non è un caso - ha detto ancora Rosa Alberoni - che il darwinismo abbia prodotto aberrazioni come il razzismo, il classismo, l’eugenetica, il peggior colonialismo, la discriminazione biologica".
Penso di aver sentito poche volte in vita mia una frase in cui fossero condensate così tante assurdità.
Le ideologie totalitarie, al contrario della vulgata clericale, sono tali proprio perchè pretendono di somigliare alle religioni. Il razzismo di fatto c'è sempre stato, anzi per di più veicolato proprio attraverso le religioni.
Il classismo idem: dato che l'ordine "divino" ha sempre giustificato schiavitù, sottomissioni e aristocrazie.
Per l'eugenetica, basti leggere questo, tra le altre cose http://www.uaar.it/uaar/documenti/157.html
Il "miglior" colonialismo, è noto, lo facevano loro: roba che fino all'Ottocento c'è stata la schiavitù (per parlare di discriminazione "biologica")...
Lo scritto della Alberoni rivela quel culturame di cui è imbevuta la cultura italiota, che pretende di considerare solo gli ultimi due-tre secoli, gettargli addosso tutto il male di questo mondo, e dipingere il periodo precedente come un paradiso in terra. Semplicemente grottesco! Una come lei non avrebbe nemmeno potuto imparare a leggere e scrivere, in certe epoche. Ops, magari sarebbe stato meglio.

luschi ha detto...

è proprio vero che quanto accade negli USA spesso preconizza quello che avverrà da noi: ecco giunta anche in Italia la culture war
Mi domando poi: ma perché così spesso ho l'impressione che i media si dividano lungo la direttrice destra/sinistra nelle posizioni da loro assunte riguardo questioni prettamente scientifiche (es. evoluzione, ma anche rischi/benefici degli ogm e riscaldamento globale)? La buona scienza (o la cattiva scienza) non è né di destra né di sinistra!

Chiara Lalli ha detto...

Thomas Bernhard,
sono rincuorata: se Rosa Alberoni (o qualche scimpanzè che si è sentito offeso) decidesse di quelerare quanti osano dirle che è cretina, saremmo in 2!

Aleg, Tapioco e Luschi,
posso solo allargare le braccia insieme a voi.
D'accordo sul fatto che la RAI sia vergognosa (e in un post precedente dicevo prorpio che fa male vedere la tv e che non bisogna pagare il canone RAI).

sam di Non contro ma per! ha detto...

Veramente preoccupante il servizio su un TG nazionale.
Comincio a temere che a breve, dovrò chiamare con un altro nome il mio orsetto Gesù.
Ciao Chiaré!

Chiara Lalli ha detto...

Sam, potresti chiamarlo Giannetto...

Don Zauker ha detto...

E con questo la cretina (e siamo 3!)della Giannetta si merita in pieno il trofeo Luca Volontè.

Chiara Lalli ha detto...

Don Zauker,
ecco fatto!
Menomale che siamo già in 3 a dividere le spese legali...

paolo de gregorio ha detto...

Ci sono più menzogne in quella frase riportata della RA che nel naso di Pinocchio. Tra l'altro in "Descent of Man" di Darwin c'è una delle prime vere distruzioni del razzismo della storia. Per di più: Hitler credeva che la "razza ariana" fosse discesa direttamente da Adamo ed Eva, e che solo altre "razze" avessero antenati comuni con i primati (inferiori appunto). Sul colonialismo una balla mostruosa.

Ma anche se tutto ciò fosse vero, non cambierebbe che le leggi della natura se ne fregano se a RA non piacciono: come quando un aereo cade, hai voglia a sperare di sospendere la legge di gravità in nome della nostra presunta superiorità morale, e del bene di dio: l'aereo se ne infischia a si schianta lo stesso.

Un bambino di quattro anni ha maggiore maturità mentale nell'accettare le leggi della vita di questa gente, e la cosa più triste è che gli si dia credito a livello nazionale. Intervistare un bambino delle elementari basterebbe a creare un ottimo contraddittorio...

Che tristezza!

PS: per fortuna ritengo che lo scimmiottamento dei pari grado americani non riuscirà, per il semplice motivo che negli USA queste contro-teorie hanno fatto presa grazie al livello medio spaventoisamente infimo di istruzione elemntare (la distribuzione è meno uniforme che in Italia, e lì si va da punte ottime a punte negative penose).

Ylanè ha detto...

Spiacente, Chiara Lalli, ma il cosiddetto canone RAI lo dobbiamo pagare perchè tecnicamente è una tassa di possesso dell'apparecchio atto a ricevere le trasmissioni radio/TV.
E smettetela di aspettarvi che certa gente usi il cervello per pensare invece che per "spartere 'e 'recchie". Così non resterete delusi.

sp ha detto...

sono allucinata. io che in questi giorni leggendo della "guerra santa" fra i candidati repubblicani, che sbandierano differenze di fedi, piuttosto che di convinzioni politiche, come strategia per attrarre gli elettori evangelici dell'iowa alle primarie, pensavo "meno male che almeno in italia ancora non siamo messi così male". non so se sono stata già abbastanza lontana da dimenticare oppure da perdermi questa, perdonate il gioco involontario, involuzione. questa tipa nicotomane platinata da dove è uscita? ma chi é? la sorella povera di alberoni, lo "psicologo"? in confronto quello è un luminare!
e il tg2 non pensavo fosse arrivato così in basso, manco il tg4! "scienza, filosofia e religione spaccate da sempre"??!!! ma chi, cosa, come, quando mai? tra l'altro, questo rigurgito di creazionismo, negli ambienti ecclesiastici, è recente o sbaglio? ai tempi del concilio vaticano secondo, c'erano tutti questi creazionisti? o è una sorta di influenza dei protestanti d'oltreoceano? leggevo di recente un articolo sul fatto che questi gruppi di fanatici religiosi ora hanno i mezzi economici per estendere la loro influenza culturale in europa. che paura, ragazzi. io mi incazzavo per il tentativo di rimettere in discussione la 194, per le reazioni contro la ricerca embrionale, ma insomma, almeno lì posso capire quali sono le critiche, le paure, i tabù. rispetto, almeno in parte, almeno nelle versioni più intelligenti e civili, i dubbi e il dissenso.
ma questa becera discussione mi è incomprensibile. non so neanche come ci si posa mettere a discutere seriamente, ad opporsi a questo cumulo di stronzate.
"lei si sente discendere da uno scimpanzé?"
chissà se il cardinale si SENTE discendere da un sputacchio di sperma che si è insinuato, a Dio piacendo, tra le cosce della sua- rispettabilissima- mammà...

Giuseppe Regalzi ha detto...

Sara, l'influenza dei fondamentalisti americani indubbiamente c'è, ma solo a livello degli argomenti, che vengono riciclati qui in periferia. L'impulso invece è tutto autoctono, anche se non è facile capire da dove arrivi. Secondo me alla base c'è probabilmente una concezione essenzialista della realtà, che si vuole cristallizata e immutabile: non per niente sono dei reazionari! E naturalmente devi aggiungere un'ignoranza ciclopica...