mercoledì 19 luglio 2006

Staminali embrionali sicure

Da EurekAlert! di oggi («Study establishes safety of spinal cord stem cell transplantation», 19 luglio 2006):

Irvine, Calif., July 19, 2006 – Transplanting human embryonic stem cells does not cause harm and can be used as a therapeutic strategy for the treatment of acute spinal cord injury, according to a recent study by UC Irvine researchers.
UCI neurobiologist Hans Keirstead and colleagues at the Reeve-Irvine Research Center found that rats with either mild or severe spinal cord injuries that were transplanted with a treatment derived from human embryonic stem cells suffered no visible injury or ill effects as a result of the treatment itself. Furthermore, the study confirmed previous findings by Keirstead’s lab – since replicated by four other laboratories around the world – that replacing a cell type lost after injury improves the outcome after spinal cord injury in rodents. The findings are published in the current issue of Regenerative Medicine.
Di questa ricerca, che potrebbe portare entro l’anno prossimo ai primi test clinici sull’uomo di un trattamento basato sulle staminali embrionali, avevamo già parlato qualche tempo fa. Mi chiedo perché sul Foglio e su Avvenire la notizia non sia ancora apparsa...

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Giuseppe, vorrei chiederti una cosa che mi incuriosisce.

Ipoteticamente, una eventuale cura per midolli spinali danneggiati, potrebbe avere effetto anche sui danni derivati da Poliomielite, che, come sappiamo , colpisce soprattutto il midollo spinale?

Morgan

Giuseppe Regalzi ha detto...

Direi di sì, anche se le lesioni possono avere natura diversa nei due casi.
Naturalmente il sistema migliore per limitare i danni della poliomielite è quello di diffondere la vaccinazione nei paesi in cui ancora la malattia è presente.

Ciao.

Leilani ha detto...

Sul Foglio (e su Avvenire) non è apparsa mi pare nemmeno la notizia delle ricerche dell'UCLA sulla possibilità di combattere l'Aids utilizzando queste famose stem cells per combattere l'Aids... ("Researchers from the UCLA AIDS Institute and the Institute for Stem Cell Biology and Medicine have demonstrated for the first time that human embryonic stem cells can be genetically manipulated and coaxed to develop into mature T-cells, raising hopes for a gene therapy to combat AIDS.")... chissà come mai. Distratti?

Leilani ha detto...

Scusate la ripetizione è la birra che mi sta mangiando lentamente il cervello ^^;

Giuseppe Regalzi ha detto...

Esagerata... :-)