mercoledì 12 luglio 2006

Vi spruzzereste degli OGM in bocca?

Prima di rispondere, però, leggete il post fino in fondo. Dunque, Jeffrey Hillman, della Florida University, ha condotto test clinici preliminari sull’uomo con dei batteri geneticamente modificati (Ian Johnston, «GM spray could keep dentist at bay», The Scotsman, 8 luglio 2006). I microrganismi sono del tutto simili a Streptococcus mutans, un batterio che prolifera nella bocca degli esseri umani, tranne che per un particolare: a differenza della varietà naturale, non causano la formazione di cavità nei denti. Spruzzati in bocca, potrebbero soppiantare la popolazione esistente di batteri, e ridurre fino al 90% la formazione di carie. Una singola applicazione basterebbe probabilmente per tutta la vita. Lo spray dovrebbe entrare in commercio entro tre o cinque anni.

Allora, qual è la vostra risposta alla domanda del titolo? Sarà interessante sapere, se la cosa arriverà effettivamente in porto, che mutamenti potrà causare nell’opinione pubblica riguardo all’accettabilità degli organismi geneticamente modificati in genere.
Ah, se vi è appena venuto in mente un motivo un po’ cinico per essere scettici sulla futura commercializzazione dello spray, tranquillizzatevi: Jeffrey Hillman sostiene con forza che i dentisti non rimarranno disoccupati. Come non credergli? È un dentista anche lui...

2 commenti:

Leilani ha detto...

Perchè queste cose spuntano fuori solo DOPO che mi hanno devitalizzato un dente per una carie che ha avuto il cattivo gusto di spuntare in una zona in cui non potevo accorgermi della sua presenza se non quando i simpatici batteri avessero raggiunto i nervi?

Sigh.

lafolle ha detto...

forse causano cavità nelle gengive...