mercoledì 19 settembre 2007

Grilletto o mazzetta?

Mauro Mazza (direttore del Tg2) nell’edizione delle 13 ci ha messo in guardia (Mazza (Tg2) attacca Grillo in tv, Il Corriere della Sera, 18 settembre 2007):

Cosa accadrebbe […] se un giorno all’improvviso un pazzo, uno squilibrato sentendo quelle accuse premesse il grilletto? Un tempo c’erano i cattivi maestri, che additavano come nemico un commissario, un giornalista, un magistrato e accadeva che qualcuno, pazzo o meno, andasse e premesse il grilletto e qualche volta uccidesse. Oggi non abbiamo più i cattivi maestri né i buoni, abbiamo solo gli apprendisti stregoni. La storia, si dice, si ripete due volte, una volta in tragedia una volta in farsa. Ma cosa succederebbe se invece facesse il percorso inverso e da farsa si trasformasse in tragedia? Cosa accadrebbe se un mattino qualcuno ascoltati quegli insulti contro tizio e contro caio premesse il grilletto?
E se qualcuno prendesse una mazzetta, invece? (Per picchiare o per tacere, scegliete voi).
Sulla doppia ripetizione e la storia della farsa ho qualche difficoltà: se oggi dovrebbe (o potrebbe) accadere il contrario di allora e da farsa quindi tramutare in tragedia, significa che (allora) additare qualcuno come nemico era una tragedia e poi ammazzarlo per davvero era una farsa?

5 commenti:

GG ha detto...

No io penso lui voglia dire che storicamente PRIMA c'erano i cattivi maestri che provocavano tragedie, ma il divenire degli eventi ci ha fatto arrivare ad un OGGI in cui i cattivi maestri (Grillo) provocano solo farse; però si chiede, il Mazza, e se il processo si invertisse, e si arrivasse alla tragedia?

Almeno io così ho capito.

Del resto, quanto uno invece di fare il giornalista dirige il Tg2, non è colpa della gente se non lo capisce.

Filter ha detto...

Il Mazza pone una seria candidatura al premio Volontè.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

No Comment: posso dire che forse dire queste frasi di Mazza mi sembrano molto più pericolose di quelle di Grillo; che poi tutto quello che dice Grillo sia condivisibile è una altro paio di maniche ma le esternazioni di Mazza sono davvero assurde

Ha ragione Filter, Mazza si candida seriamemente al Premio Volontè.

Chiara Lalli ha detto...

In effetti Mazza è un gran candidato!
Ci saranno occasioni future...

Chiara Lalli ha detto...

GG, non so cosa volesse dire. Rimane il fatto che la storia del grilletto è delirante.