venerdì 21 settembre 2007

‘La chiesa sono io’

Tentazione quasi irresistibile quella di assegnare un TFL all’autore delle seguenti dichiarazioni (e sono solamente un estratto scelto a fatica):

Insultare, offendere, inquinare, dileggiare la Chiesa è uno sport antico, fin dai Cristo, và da sé che la Chiesa deve fare pulizia laddove c’è lo sporco. Ciò non toglie che siamo sotto attacco.
[…]
L’attentato antropologico, perpetrato dagli anni ’70 in poi nel nostro Paese, oggi presente in molte direzioni di quotidiani, testate giornalistiche, case editoriali etc., sta portando nel Paese un clima di sfascio, inedia, abbandono, irresponsabilità diffuso. A ciò si oppone con suo grido, interpretando il grido degli italiani, la Chiesa Cattolica.
[…]
Gli attacchi alla Chiesa negli ultimi anni, nelle ultime settimane hanno preso una brutta piega. Dallo scandalo falso Sex and Crimes, a don Gelmini, dai preti torinesi al Vescovo di Firenze, dalle polemiche interne contro il rito latino agli immobili di Siena, laicisti giacobini e conciliaristi martiniani uniti contro la Chiesa cattolica. A questa alleanza si uniscono movimenti omosex, radicali, massoni e un qualche magistrato che preferisce dare notizie sugli accusati di ogni menzogna. Vai a vedere poi gli accusatori e scopri a Torino son pluriomicidi, a Terni son spacciatori gay...e lo Stato prende parte allo ‘sputtanamento’ della Chiesa. La Chiesa sono io, parte della Chiesa dal mio Battesimo…dobbiamo diventare più Santi.
Resistiamo tuttavia. Non possiamo già rassegnarci alla seconda edizione. Ci permettiamo di segnalarlo, con menzione speciale.

7 commenti:

Yoshi ha detto...

ma i "conciliaristi martiniani " sarebbero il cardinale martini e i suoi amici?
attenzione! volontè ha espresso critiche verso un principe della chiesa!! :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Quando si dice mettere una seria ipoteca sul successo finale....

aleG ha detto...

"dobbiamo diventare più santi" è esilarante.

rikkitikkitavi ha detto...

è la forza di volonté.

o sia "fatta" la tua volonté.

la volonté oltre la ragione, oltre tutto !

il mondo come volonté e come rappresentazione.

ILLAICISTA ha detto...

A volte ho dei dubbi sul fatto che dica quel che dice, sul serio.
Sembra un comico.

samuelesiani ha detto...

giusto ieri scrivevo della necessità di una nuova stagione dei lumi...

valeria ha detto...

E' pronto per dire: l'État, c'est moi!
cari saluti :))