martedì 10 ottobre 2006

Luca Volontè ha una crisi di nervi

Su Libero di qualche giorno fa abbiamo letto con costernazione un articolo del beniamino di Bioetica, l’On. capogruppo Luca Volontè, che comincia così («Per salvarci da Dio la sinistra ci regala Allah», 7 ottobre 2006, p. 14):

Ormai siamo alla fine, alla fine della vergogna europea e del diritto inteso solo come diritti delle minoranze a scapito delle maggioranze. Diritti per 5000 gay che vogliono i Pacs a scapito di 22 milioni di famiglie italiane, diritti dei 100 che vogliono l’eutanasia a scapito di chi desidera morire in pace. Lo sprofondarsi di una certa mentalità demente nei politici della droga e sesso libero, sta per giungere al capolinea.
Tra poco, molto poco, la sharia sarà introdotta e si compirà la profezia e la prima tappa del piano della Lega araba, sottomettere l’Europa attraverso la democrazia. Tra poco scopriremo che i finanziatori delle campagne omosex, abortiste, eutanasiche, sfasciafamiglie son proprio alcune onlus e spa che prendon soldi dai fratelli musulmani.
Qualcuno vuole scrivere a questo povero ragazzo spaventato, per tranquillizzarlo e rassicurarlo? Fate quest’opera di bene, e noi di Bioetica ve ne saremo grati: non vogliamo che il nostro Luca si aggravi ulteriormente e finisca in qualche posto dove non possa più svolgere la sua opera benemerita, che tanto ha contribuito e contribuisce a tenerci di buon umore. Potete contattarlo da questa pagina; vi raccomandiamo di usare un tono gentile e concetti semplici. Grazie!

(Nella foto: il Luca dei tempi felici, assieme al suo mentore politico.)

Aggiornamento: Cantor dedica un ottimo post allo stesso articolo.

5 commenti:

Angelita ha detto...

Questi "a scapito" sono proprio insopportabili.
Io comunque, più che mandargli una mail, a Volonté farei la "prova tampone". E se invocasse la privacy, gli direi che va a scapito di 50 milioni di elettori che vogliono sapere.

mauro ha detto...

Lombroso qualche volta aveva ragione ;)

skunk ha detto...

Dovreste cercare di fare uno sforzo, i vostri articoli sono spesso incompleti.
La tipologia (e la delicatezza) delle tematiche trattate, impongono chiarezza, semplicità terminologica, abbondanza d'informazioni che forse voi ritenete scontate, ma che ai più mancano.
Ad esempio, riguardo a questo post, non sarebbe stato meglio inserire una didascalia e indicare chiaramente chi dei due sia Abbot e chi Costello?

Giuseppe Regalzi ha detto...

Però in compenso si capisce benissimo chi sia Stan e chi Ollie...

Leilani ha detto...

Io sto ancora cercando di capire perché riconoscere una dignità a 5000 persone ne danneggerebbe 22 milioni che già ce l'avrebbero e che non verrebbero certo rapite e separate da squadroni notturni incappucciati e armati fino ai denti (che dati fantasiosi tra l'altro, senza contare il piccolo particolare che è proprio TRA quei 22 milioni di famiglie che nascono i figli gay/le figlie lesbiche, i bisessuali e i transessuali... non spuntiamo dal terreno come i funghi, qualcuno l'ha notato?), e perché permettere che 100 persone decidano di morire tranquille condanni al dolore altre che vogliono "morire in pace" (?).

Quoto Angelita, ci vorrebbe un piccolo test. Per me è LSD.