martedì 24 giugno 2008

Buoni propositi


Non distinguo un supermercato da un altro e non ho idea di quanto costi un litro di latte o un chilo di pane. Tuttavia mi impegnerò, dopo una pubblicità tanto orrida, a non mettere mai piede in una Coop. E forse potrei anche trovare qualche ulteriore ragione più consistente, ma per ora la barriera estetica mi basta.

7 commenti:

Anarkist ha detto...

mi ricorda vagamente lo spot elettorale di un certo presidente del consiglio .....

klochov ha detto...

Hai ragione: è orribile. In realtà non ricordo pubblicità nemmeno vagamente "accettabili" della coop. :)
Tuttavia nella mia città io ho ben presente quanto mi costa una spesa in un supermercato piuttosto che in un altro e anche la qualità dei prodotti è decisamente superiore, almeno rispetto ai supermercati vicini e di "pari livello".

La spinta conclusiva alla decisione, infine, me la dà la condizione dei lavoratori nel resto della grande distribuzione. Anche la coop non è più la vecchia cooperativa di un tempo, ma almeno sono gli unici che permettono ancora ai dipendenti di fare sciopero per il rinnovo del contratto senza minacce di licenziamento! (un paio di mesi fa, andando a fare la spesa il giorno dopo lo sciopero parlai con la cassiera, tutta fiera di un'adesione quasi al 100% tra loro, a fronte di tutti gli altri supermercati regolarmente aperti)

hronir ha detto...

Non sai quanto costa un litro di latte o un chilo di pane? beata te...

Anonimo ha detto...

no, una pubblicità così penosa e controproducente credo di non averla mai vista...fa pena. Ma io mi ricordo, vagamente, da piccola una pubblicità della coop che non era simpatica, con il tipo che piangeva e non voleva andare via dalla coop...

Anonimo ha detto...

Concordo, lo spot è ultra-pacchiano.
Ma, per pura curiosità, le ragioni più consistenti di che ordine sono?
(Almeno la qualità della roba è buona...)

Magar

aleG ha detto...

Mi ricorda in modo sinistro il raccapricciante spot elettorale "I'm Pd" che circolava prima delle elezioni. Non so se vi è capitato di vederlo, ma secondo me ha contribuito in modo significativo alla sconfitta della sinistra.

Anonimo ha detto...

Non sarà bella ma almeno non fa leva su bassi istinti (sessuali) ovvero alti desideri alti (maternità) ..... a proposito avete notato che negli ultimi anni tantissime pubblicità fanno leva sul desiderio di gravidanza per vendere il loro prodotto???
Allora si che quei prodotti, così abbinati al desiderio di un figlio, sono da boicottare.
Giorgio Muccio