martedì 17 giugno 2008

Dimmi che programma usi, ti dirò di che orientamento sessuale sei...

Al post Una pagliacciata che scongiura il rischio dell’oblio seguono alcuni commenti. Tra gli ultimi spicca quello di Robi:

Blogger Robi ha detto...

Cavoli quanti commenti!
Come ho notato anche later volte i commenti di questo blog sono spesso pieni di parole vuote... Qui trovo tanti che coi loro commenti dimostrano di avere gli occhi ben chiusi e dominati da pregiudizi nonostante affermino con forza di averli più aperti di altri (icredibile il commento di chi non capiva cosa ci fosse di dannoso nel comportamento del tizio che ha avuto un figlio e poi ha cambiato sesso). La questione secondo me è semplice: sei omossessuale? libero di esserlo e i pregiudizi nei tuoi confronti devono essere combattuti. Però poi molto probabilmente sentirai un senso di mancanza (ed è normale sentirla) per un figlio che col tuo partner non potrai mai avere. Ma questo non ti autorizza a imporre a un bambino una famiglia dove gli mancherà una figura genitoriale (avere due mamme è diverso da avere solo la mamma: in entrambi i casi manca il papà ma si tratta di situazioni ovviamente diverse). fine.

Vado a vedere il blog di Robi, così per curiosità (confesso che ho sperato per qualche minuto che il suo commento fosse ironico) e per cercare di capire come ragiona uno che scrive con apodittica certezza quanto sopra.
Non entro nel merito del commento (condivido quanto scritto subito dopo da Roberto). Mi colpisce una affermazione in un post del 7 maggio: Photoshop è da gay.
A parte il dubbio contenuto (che mi fa pensare che nella sua testa photoshop o programmi analoghi sarebbero come la manipolazione genetica o altre diavolerie sulla natura umana...) è il tono che mi sembra esageratamente serio. Nemmeno un punto esclamativo! No, Robi* crede serissimamente che photoshop sia da checche; gli uomini veri fotografano e non ritoccano i risultati dei loro sforzi. Gli uomini veri scelgono le inquadrature e se cannano qualche dettaglio se ne prendono le conseguenze. La color correction è da deviati; da rammolliti.
Vorrei chiedergli se vale anche per le donne (e se anche usando Aperture si dimostra un determinato orienamento sessuale). Non vorrei rimanere con un dubbio tanto atroce: sono etero, omo, bisex o cosa?

(* il post in questione non è stato scritto da Robi, aggiornamento al 18 giugno)

27 commenti:

restodelmondo ha detto...

Oh Numi, mio suocero passa i suoi weekend a ritoccare foto... chi l'avrebbe mai detto... :D

(E non dimentichiamo che l'omo ha da puzzà, e pure da ruttà, mi raccomando.)

Chiara Lalli ha detto...

Certo, certo. (Capita nelle migliori famiglie...)
Però io rimango con l'atroce dubbio: vale anche per le pulzelle? Oppure è consono per una fanciulla passare scioccamente parte del suo tempo a mettere mano alla saturazione o al contrasto?

giò ha detto...

Cavoli!!!! io ho tre figli e un marito di cui pensavo di essere pazzamente innamorata ....e invece ritocco foto continuamente ...anche per lavoro! ....certo che non si ha mai finito di scoprire cose nuove anche su se stessi ....a no! scusate! ...ma per le donne non vale!!!

Bellezza Orsini ha detto...

eh no, restodelmondo! ti sei scordata che l'omo ha pure da esse piloso e villoso!

Chiara Lalli ha detto...

Giò,

ancora non abbiamo appurato che per le donne non valga. Non posisamo ancora stare tranquille...

Bellezza orsini,

forse deve anche essere autoritario e temerario.

giò ha detto...

...ma soprattutto non deve avere il cervello occupato da più di un pensiero alla volta ...a quanto pare!

stella ha detto...

non so se ridere o piangere...piangere per noi che dobbiamo convivere tra l'oscurantismo e l'abdicazione del raziocinio, o ridere del ridicolo di cui si copre il blogger...non tanto per le sue strampalate idee sulla software-sessualità, ma per il fatto che smentisce le sue stesse parole, quando diceva che il pregiudizio contro gli omosessuali va combattuto: cominciasse a combattere sé stesso e il demone della supponenza.
O davvero pensa che l'omo ha dda puzza, ruttà, scureggià, e esse villoso? secondo me lo pensa! poveri noi, immezzo a 'sti caproni!

Bellezza Orsini ha detto...

eh certo, l'omo ha pure da menà: quando ce vò ce vò!

Chiara Lalli ha detto...

Al posto della fascia al braccio o di qualche altro segnale di riconoscimento tra i buoni e i cattivi d'ora in poi si chiederà: usi forse un programma di editing per le immagini?
E dalla risposta sarà inferita la tua condotta e soprattutto dipenderà la collocazione della tua vita in una casella predefinita.

Marcoz ha detto...

Io una volta ho sentito un pittore affermare che è da checche usare la macchina fotografica.
Come la mettiamo, adesso?

Chiara Lalli ha detto...

Marcoz,

questo è un bel guaio.
E della pittura che si dice invece?

Marcoz ha detto...

Chiara,
dipende dal modo in cui uno usa il pennello, credo.

(forse non s'è capito: sto cercando di alzare il livello del thread)

giò ha detto...

a proposito di pittura e di capro/pecoroni vi consiglio di vedere il link http://www.intermedia-group.it/garbuio.htm#OPERA%20GARBUIO
.....forse può spiegare tante cose!

Il tema è: l'essenza dell'uomo! Il molto simpatici era per sdrammatizzare la situazione davvero troppo tragica!!!!

Chiara Lalli ha detto...

Marcoz, tu cerchi di alzare il livello gettandoci nei dubbi più atroci: la danza? la scrittura?
Eppoi scusa: i blog?
Non sono da checche isteriche? Sentire la necessità di scrivere pensando che a qualcuno interessi... Suvvia!

Giò, "l'essenza dell'uomo" è fantastica! Anche in tema con i cibridi...

Marcoz ha detto...

Chiara,
solo la remota ipotesi che il mio blog non interessi nessuno mi può provocare un attacco di shopping compulsivo. Non oso pensarci.

Un saluto
(devo andare, ho sacco di fotoritocchi a cui mettere mano, e mica nella modalità da rammolliti che è l'RGB: in CMYK devo lavorare, io!)

alex ha detto...

tento un'interpretazione: magari per le donne non vale perché già si truccano, e perciò truccare una foto non è così abominevole.

non mi stupirò mai abbastanza. ma dai, secondo me vuol prendere in giro il mondo. non possono esistere persone così, vere.

Galatea ha detto...

Io non ho mai capito come funziona fotoshop... quindi sono eterosessuale di certo. Però, sia chiaro, il numero di telefono a 'sto tizio non glielo do, no, no, manco per idea...
:D

Chiara Lalli ha detto...

Alex, esistono eccome.

Galatea, forse la tua è una resistenza ad ammettere scomode verità. Adesso che sai di photoshop non puoi più nasconderti...

giò ha detto...

Alex ti assicuro anch'io esistono!!!! sembrano finti, ma invece sono verissimi e a volte (non sempre) riescono a fare ingenti danni!!!
....io ho imparato davvero poche cose nella mia variegata vita (anche perchè quando pensi di aver capito come gira ti salta fuori questa cosa di photoshop e ti sconvolge le poche certezze che hai), ma una di queste è : non sottovalutare (anche qui ci sarebbe da discutere sul senso del termine) MAI il tuo interlocutore!!!!!!

Chiara Lalli ha detto...

Giò,
è evidente che tu non solo usi photoshop (d'altra parte lo hai confessato), ma chissà quali altre diavolerie!

Robi ha detto...

Scusate, scrivo ora poi non commenterò più, promesso.

preciso solo una cosa: io non ho un blog nè l'ho mai avuto. Il mio nome compare tra i possessori di quel blog (nato tra l'altro come blog tra amici, che non avrebbe mai avuto più di 10 visitatori e che adesso è morto da un pezzo) ma io non ci ho mai scritto un post. L'affermazione a cui fate riferimento era decisamente ironica e l'ha scritta uno che compare nella vostra lista di amici quindi... controlare le firme in fondo a un post potrebbe essere un utile passo avanti.

Questo conferma ulteriormente quello che pensavo di questo blog.

Naturalmente l'autrice del post "diffamante" troverà un buon modo di difendersi arrivando alla conclusione che , come al solito, in fondo ha ragione lei ma sinceramente la cosa non mi interessa.
buona continuazione

Chiara Lalli ha detto...

Robi,
anche il mio post era ironico!
E il link dal tuo commento rimandava a quel blog un paio di giorni fa (ora non più).
Non mi interessa avere ragione; mi dispiace averlo attribuito a te e te ne chiedo scusa (aprendo il link al blog non era molto evidente che fosse un blog a più voci e ovviamente si è responsabili solo di quanto si firma).
Da qui a generalizzare come fai tu cene corre però. I "come al solito" mi suscitano molta antipatia.
Sono disposta a rivedere quanto affermo o scrivo, ma con elementi menogenerici dei "come al solito".

giò ha detto...

FIUUUUUUUUUUUUUUUUUU! allora è un falso allarme, non devo cambiare compagno/a!!!! posso restare insieme al mio!!!
Bene Roby mi hai tolto un gran peso dal cuore!!!!
....che poi fossi seriamente preoccupata per il mio futuro/passato in base a quanto detto qui ... solo il crederlo mi pare quantomeno superficiale .... come al solito!
...Chiara grazie! ci siamo fatti 4 risate, se poi vogliamo andare ad analizzare il perchè e il da dove è nato tutto questo .... penso che ci sarebbe davvero poco da ridere!! ma in questo post non ne abbiamo voglia! altrimenti tutta la discussione avrebbe avuto un tono diverso (forse un tantino più incazzato per gli "insulti" all'intelligenza media che certe affermazioni sono (che siano di roby, di franco di giluio o di concetta!)!!!)

Chiara Lalli ha detto...

Giò,
non starai correndo troppo?
Il fatto che non lo abbia scritto Robi non significa che non sia vero (qualcuno l'ha scritto, in ogni modo, e l'ironia non basta a toglierci l'ansia...).

Chiara Lalli ha detto...

Giò (a proposito),
non avevo capito che "L'essenza dell'uomo" fosse opera tua.
Ho visto altre opere che hai fatto: molto belle!

giò ha detto...

Grazie per il complimento chiara. se ne hai visto altre avrai capito come mi diverte ironizzare su quasi tutto, il tragico è quando "come al solito" l'ironia viene presa sul serio ...senza capire invece che non è che perchè ci piace sdrammatizzare certe situazioni ,che alrtrimenti avrebbero davvero del grottesco, non riusciamo ad utilizzare il cervello per analizzare appunto più di un pensiero per volta! ..e poi lasciatemelo dire, non c'è nulla di più imbarazzante chi interviene con affermazioni serie (o seriose) su argomentazioni facete (per quanto con basi di partenza serie)! L'umorismo va combattuto con l'umorismo ...altrimenti...

Chiara Lalli ha detto...

Giò,

il tuo animo ironico emerge benissimo. E mi piace molto!