sabato 10 marzo 2007

10 ragioni per dire no al matrimonio tra omosessuali

L’estinto le riprende da Sir Percy Blakeney, che le ha tratte da Queerblog, che le ha tradotte e adattate da Craigslist:

  1. Essere gay non è naturale. I veri italiani rifiutano ciò che è innaturale, come gli occhiali, le scarpe, il poliestere e l’aria condizionata.
  2. Il matrimonio gay spingerà le persone a essere gay, allo stesso modo in cui far andare in giro persone alte vi fa diventare alti.
  3. Legalizzare il matrimonio gay aprirà la strada a ogni tipo di stile di vita folle. Le persone vorranno sposare i propri animali domestici, perché ovviamente un cane ha una personalità giuridica e i diritti civili per sposarsi.
  4. Il matrimonio eterosessuale esiste da moltissimo tempo e non è mai cambiato minimamente; le donne sono ancora una proprietà del marito, le nozze sono decise dai genitori, il padre ha diritto di vita e di morte sui figli, i neri non posso sposare i bianchi e il divorzio non esiste.
  5. Il matrimonio eterosessuale perderà valore se sarà permesso anche ai gay di sposarsi. La santità dei sette matrimoni di Liz Taylor verrebbe distrutta.
  6. I matrimoni eterosessuali sono validi perché sono fertili e producono figli. Le coppie gay, quelle sterili e le persone anziane non devono potersi sposare, perché i nostri orfanotrofi sono vuoti e il mondo ha bisogno di più bambini.
  7. Ovviamente i genitori gay tirerebbero su figli gay, proprio come da genitori eterosessuali nascono soltanto figli eterosessuali.
  8. Il matrimonio gay è vietato dalla religione. Dunque in una teocrazia come la nostra i valori di una religione devono essere imposti all’intera nazione. Ecco perché in Italia c’è una sola religione e tutti i bambini devono essere battezzati alla nascita.
  9. I bambini non saranno mai sereni ed equilibrati senza un modello maschile uno femminile a casa. Per questo nella nostra società quando un genitore è da solo, o perché è vedovo o perché è stato lasciato, gli vengono tolti anche i figli.
  10. Il matrimonio gay cambierà i fondamenti della nostra società e noi non potremmo mai adattarci alle nuove norme sociali. Proprio come non ci siamo mai adattati alle automobili, al lavoro in fabbrica e all’allungamento della vita media.

5 commenti:

Cico ha detto...

è fantastico. penso lo linkerò al mio blog!

coninua così

Germanynews ha detto...

Invece di pubblicare queste amenità, io mi occuperei di aborto terapeutico e di quel povero esserino di 22 settimane morto l'altro ieri. Ma evidentemente non vi fa comodo. E lo capisco.

Un Socialista Europeo ha detto...

Dalla striscia rossa de L'Unita` di ieri:

Et voilà! Guarito. «Alcuni nostri militanti curano un corso per reimpostare la vita dei gay che vogliono uscire dalla omosessualità. È importante far sapere che dalla omosessualità si può uscire. La società è minata da questa quinta colonna del relativismo nichilista di cui gli omosessuali sono un potere da rovesciare»
Paolo Sorbi, presidente sezione lombarda Movimento per la Vita, Libero 7 marzo

Magari fosse anche questa satira. Mi chiedo cosa pensino di Libero gli omosessuali che votano a destra.

Anonimo ha detto...

tU HAI VERAMENTE BISOGNO DI AIUTO .....
MA SI PUò SCRIVERE COSE DEL GENERE BASATE SU COSE INFONDATE E DETTATE DA IGNORANZA PERCHè GIUSTO COSI SI PUò CHIAMARE CHI SCRIVE QUESTE CAZZATE!!!
PER LE PERSONE COME TE TE LA DO IO LA REGOLA PRINCIPALE "IL ROGO"...
SONO QUESTE LE COSE CHE ANDREBBERO ELIMINATE DALLA SOCIETà LE PERSONE COME TE...
VERGOGNA E QUESTO CHE MERITI SENTIRTI DIRE!!!!
CHE SCHIFO!!!
RITORNA ALLA CLAVA!
GIUSTO LI PUOI RIMANERE.......

Giuseppe Regalzi ha detto...

Caro Anonimo, temo che tu non abbia capito bene lo spirito del post...