lunedì 5 marzo 2007

In California via libera alle staminali

La Corte d’Appello del Primo Distretto della California ha rigettato il 26 febbraio scorso l’istanza di incostituzionalità sollevata da due associazioni anti-tasse e da un gruppo di integralisti contro la Proposition 71, la legge che istituisce il California Institute for Regenerative Medicine, dedicato allo studio delle cellule staminali, in particolare embrionali. Verranno così sbloccati i tre miliardi di dollari in dotazione dell’istituto, il finanziamento più cospicuo di tutto il mondo dedicato a questo tipo di ricerca (MacKenna Roberts, «Californian court backs state stem cell research initiative», BioNews, 5 marzo 2007).

1 commento:

catone il censore ha detto...

Questo è un palese esempio di laicità di uno stato. In Italia ogni legge, specialmente quelle riguardanti temi di bioetica, devono essere vagliate dalla Chiesa e,se sono conformi al diritto naturale di istituzione divina, allora possono essere approvate dal Parlamento.
La CEI non si limita alla libertà di giudizio, ma indirizza e orienta la coscienza dell'Italia, non tutta per fortuna!