giovedì 7 giugno 2007

E Polis contro la pedofilia e il BoyLove Day

Il 23 giugno si celebrerà il “BoyLove Day”, la giornata dei pedofili. Un’iniziativa internazionale promossa da un reticolo di associazioni che dialogano attraverso numerosi siti internet con il dichiarato scopo di diffondere la “cultura della pedofilia” e solidarizzare con i violentatori di bambini in carcere. Siti nei quali, oltre agli appelli per accendere una “candela azzurra” il prossimo 23 giugno, compaiono foto di minori semi-nudi e si lanciano inviti al sesso libero tra adulti e adolescenti. Di fronte ad un tale scempio, ci appelliamo all’Unione Europea, all’Unicef e, più in generale, a tutte le istituzioni affinché il “BoyLove Day” non si celebri e affinché vengano oscurati tutti i siti Internet dove si sta propagandando questa iniziativa. Occorre reagire con forza e sostenere questa battaglia di civiltà per la tutela dei nostri figli e dei bambini di tutto il mondo dall’orrore degli abusi e delle violenze.
Per le adesioni: http://petizione.epolis.sm/.

11 commenti:

annarosa ha detto...

questa volta concordo con voi al 100%!!

squitto ha detto...

Nel pubblicare da me (http://squittolandia.splinder.com)un analogo appello, ho preso a riferimento il vostro testo copincollandolo e mettendo il link al vostro blog.
Ho poi visto che alcuni miei lettori hanno fatto altrettanto.
Spero che non vi dispiaccia. :)
Grazie.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Massimo Zambelli ha detto...

Un commento critico
http://www.orarel.com/blog/2007/06/10/chi-brucia-la-carrozzina-azzurra/

Grendel ha detto...

Attenzione: il link a E polis potrebbe essere sbagliato.
Controllate
http://petizione.epolis.sm/

Giuseppe Regalzi ha detto...

Grazie, Grendel.

Nico ha detto...

A tutto c'è un limite. Bah...

Ci può essere quanta solidarietà si vuole con chi si vuole ma non mi pare decente il modo in cui si vuole procedere.

COsa si vuole dare inoltre ai pedofili in questo modo? Solo la consapevolezza che molti sono loro vicino. Beh mi spiace ma non ricordo nessun bambino o ragazzino che in giovane età possa concepire di fare sesso con un adulto o solo capire bene cosa il sesso sia. Quindi la sola idea della pedofilia è una cosa indegna perchè coinvolge una sfera di età inconsapevole sull'argomento che quindi deve esere tutelata e tirata fuori.

Anonimo ha detto...

d'accordo pienamente sull'intervnto di Nico!!!

Mattia ha detto...

allora ragazzi, dico anke io la mia…..

1) Il BOYLOVE DAY nn è la giornata in cui stupratori di bambini si ritrovano vantandosi l’uno con l’altro di aver stuprato più o meno bambini.
Bisogna specificare prima di tutto, ke boylover è un termine ke tiene dentro di sé persone di vario genere: persone ke provano un amore platonico per i bambini (in questo caso maski, trattandosi di boylover), persone ke provano amore platonico e sono anke attratte dai bambini (maski)…. e poi ci sono quelli ke cercano di ottenere prestazioni sessuali dai bambini, ai quali molti boylover sono contro e ke nn considerano parte del loro insieme.
Un boylover è una persona ke può essere attratta o meno dai bambini, ma ke in generale si limita a passare il tempo con loro…. a volte hanno un rapporto affettivo (tipo padre/amico - figlio) con un bambino…. rapporto privo di erotismo

2) OGNI CITTADINO HA GLI STESSI DIRITTI!!!!
LA PEDOFILIA È REATO, MA RITROVARSI NON LO È!!!!
I boylover ( o pedofili se preferite) hanno pari dirtti di ritrovarsi ai collezionisti di cazzi di gomma o agli appassionati di trenini telecomandati!!!!

Anonimo ha detto...

Ma questo pedofilo che si firma Mattia perchè non va a farsi fo**ere? Chi l'ha invitato?

maxifasso ha detto...

Anonimo! Una persona che dice le cose diverse dal popolo forcaiolo è da bollare come pedofilo ?

Complimenti!!

Tra l'altro E polis ha raccontato un sacco di bella, non esiste nessun raduno pedofilo :D