sabato 16 giugno 2007

Il Gay Pride discrimina la famiglia (sic!)

Isabella Bertolini, Forza Italia afferma che “questa maggioranza discrimina la famiglia e chi tenta di difenderla”.
Luca Volontè, capogruppo Udc alla Camera commenta il numero annunciato dei partecipanti, sostenendo che i 200 mila preventivati dagli organizzatori sono solo una “ottima mossa comica”. E se la prende anche con il segretario del suo partito, Lorenzo Cesa, affermando che l’adesione che il governo dà al Gay Pride “è un atto di disprezzo verso le famiglie italiane” (Oggi il Gay Pride in piazza, impazza la polemica, ANSA, 16 giugno 2007).

Meglio leggere La bandiera della laicità di Michele Serra. Forse non basta a bilanciare l’insensatezza dei succitati, ma almeno ne attutisce l’effetto.
Roma Pride
.

6 commenti:

destynova ha detto...

Se oggi potessi essere a Roma andrei al Gay Pride. E non per solidarietà "da esterno" a una categoria in lotta. Ci andrei perché, da cittadino italiano, riconosco nei diritti degli omosessuali i miei stessi diritti, e nell'isolamento politico degli omosessuali il mio stesso isolamento politico.

L'articolo di Michele Serra ha centrato in pieno la questione di questi mesi, in Italia non e' diventato difficile riconoscere i diritti ai gay, e' diventato difficile riconoscere i diritti in generale, non e' duro lottare per le liberta' dei gay, e' diventato duro lottare per le liberta' tutte.

Colpa di una sinistra confusa che ha permesso una breccia che ha permesso alle destre ed ai teocrati di diffondere , tra la gente, la sindrome dell'aggressione, cioe' far credere che ogni diritto conquistato da una minoranza sia un diritto rubato alla maggioranza.

Ma non e' possibile negare i diritti solo ad una parte di persone, o li si accettano per tutti o si finisce per negarli anche a se stessi sostituendoli con delle imposizioni valide fino a quando si ha il potere di mantenerle ....

Oggi mi andava di sfogarmi, in genere sono un tipo sintetico ^^

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Joe Silver ha detto...

Toh, è arrivato un altro idiota.

Marcoz ha detto...

Finalmente un commento che non mette di pari passo omosessualità e pedofilia ma soltanto gay e prostituzione.
Stiamo migliorando, neh!

Giuseppe Regalzi ha detto...

No, non sono così tanti: è sempre l'idiota di prima, Mangiatore di pesce, che cerca di fare il furbo. Lo avevo avvertito che qui non lo vogliamo (e non per le idiozie omofobe), ma lui insiste. Così, scusate, ma...

Anonimo ha detto...

VIVA ZAPATERO ,simbolo di civiltà ,libertà,rispetto