giovedì 29 novembre 2007

Perché fa male vedere la televisione (e perché non bisogna pagare il canone RAI)

Tg2, verso la fine. Parte un servizio sull’evoluzionismo (rivisto da chissà chi).

Il cardinale Martino (mi sembra si chiamasse) impreca contro il darwinismo perché è il figlio del marxismo, che è poi relativismo nichilismo materialismo e altro ancora.
Rivolto all’intervistatrice domanda con veemenza: “Ma lei si sente figlia di uno scimpanzè?”.
Si scopre solo ora che l’occasione è la presentazione del libro di Rosa Scimpanzè Alberoni. Accanto a lei si scorge Buttiglione e altri babbei.
Ma diamo la parola all’autrice.
Le sue parole: “Io sono per la redenzione e per la creazione, che ci dice da dove veniamo.
La redenzione ci dice dove andiamo”. (Le vorrei dire io dove andare).
E poi passiamo la parola a Sermonti sul darwinismo, che contiene “l’orrendo gene del razzismo. È la sopraffazione del debole da parte del forte”.
Sic.

12 commenti:

Yupa ha detto...

Inutile pignoleria del giovedì sera.

Pochi ormai lo sanno, ma "scimpanzé" vorrebbe l'accento acuto:
http://www.demauroparavia.it/103698

Anche se immagino che il card. Martino lo pronunci con la "e" aperta ("scimpanzè"), com'è ormai uso invalso.

Giuseppe Regalzi ha detto...

Lo Zingarelli però ha entrambe le forme.

fabristol ha detto...

L'ignoranza è proprio una brutta bestia.
Scimmie e ominidi sono cugini che derivano da un progenitore comune, non sono gli uni i progenitori delgi altri.
Solo Martino e Bagnasco derivano direttamente dalle scimmie antropomorfe.

ILLAICISTA ha detto...

Quoto Fabristol. Tutto! :)

Ivo Silvestro ha detto...

Secondo Sermonti è la scimmia a derivare dall'uomo, o meglio entrambi da un progenitore comune che è più simile all'uomo che alla scimmia (era bipede e senza peli).
L'affermazioni di fabristol non è quindi da sottovalutare...
Ma poi, nessuno che chieda cosa c'entra la redenzione con l'evoluzione?

Giuseppe Regalzi ha detto...

È assolutamente vero che l'uomo non discende dalle scimmie antropomorfe attuali, ma è anche vero che l'antenato comune dell'uomo e dello scimpanzè (o scimpanzé) non si potrebbe definire in altro modo che come una scimmia. Si pensi solo al fatto che uomo e scimpanzè sono fra loro parenti più prossimi di quanto entrambi siano con il gorilla...

Ivo Silvestro ha detto...

Non intendevo certo presentare l'idea di Sermonti come corretta o meritevole di attenzione scientifica (come suggestione per un racconto fantasty, secondo me, merita).
È notevole la sua abilità nell'attribuire alla "scienza ufficiale" tesi in realtà mai sostenute, confutarle con tesi in parte corrette in parte campate per aria.

GG ha detto...

La risposta quando un alto prete ti accusa di nazismo (ossia: tutte le volte che un laico parla di scienza e bioetica) è la seguente:

"Padre, Pio XII. Scusi il termine."








p.s. fare della vita meccanica e biologica il bene assoluto da difendere è invece poco materialista?

paolo de gregorio ha detto...

Una delle cose che più urta, in questi casi, è il volersi fare un vanto della propria ignoranza. Il voler rimanere ignoranti ad esaurimento, per poter sostenere quel che si vuole. L'ignoranza quindi come pregio, come punto di forza, come strumento per poter meglio criticare "l'avversario".

A questo punto si potrebbe incolpare la terribile teoria della gravità che permette alle bombe di cadere e uccidere tanti innocenti, o ai proiettili delle armi da fuoco di seguire quella effimera traiettoria parabolica che tanto male ancora causa alla civiltà moderna. Sempre meglio che ammettere che la natura ha delle proprie leggi dalle quali non possiamo liberarci solo perché non ci gustano...

Joe Silver ha detto...

Era il cardinale Martino? Avevo capito Martini...

Pensavo ieri sera «toh questo sarebbe quel cardinale tanto disprezzato dai ratzingeriani perché giudicato "troppo progressista"?»

Mi sono andati di traverso i ceci.

Non che la presentazione a tg unificati della nuova mirabolante enciclica del papa mi abbia fatto più piacere...

fabristol ha detto...

"ma è anche vero che l'antenato comune dell'uomo e dello scimpanzè (o scimpanzé) non si potrebbe definire in altro modo che come una scimmia."

Tecnicamente l'antenato comune tra scimmie e ominidi è la proscimmia (per intenderci molto molto simili ai lemuri del madagascar attuali) a sua volta derivata da animali simili alle tupaie attuali.

Solo che questi ignoranti sono dei farabutti, perché le sanno qeuste cose ma pur di imbrogliare la gente distorcono la verità.

Anonimo ha detto...

c'è anche il video su YouTube del servizio citato:
http://www.youtube.com/watch?v=6GpWd7nnSko