sabato 27 ottobre 2007

Comunicazione di Elena Cattaneo

Durante la plenaria di ieri Elena Cattaneo è intervenuta sulle recenti vicende del CNB. Il suo intervento contribuisce a risollevare l’umore e la fiducia nel genere umano. Ne riporto solo due brevi parti. Da leggere tutto.

Va premesso che Lei, prof. Casavola, ha un passato ed una esperienza Istituzionale che non può dimenticare e che la mettono in una posizione di obbligo verso le correttezze formali. Invece, il 5 ottobre 2007, durante un mio viaggio negli Stati Uniti, sono venuta a conoscenza “a mezzo stampa” della decisione di “dimissionarci”. Deliberazione da Lei proposta e poi assunta dal Governo. Senza una sua parola o comunicazione precedente. Questo mi ha molto amareggiato proprio perché proveniente da chi ha un passato come il suo. Non ne capisco lo scopo ma non lo credo uno scopo istituzionale “alto”. In un certo senso, quindi, non doverLe più fare da Vicepresidente non è un particolare dispiacere e, comunque, questo è un fatto che non può essere lasciato cadere nel silenzio da parte mia. E non aggiungo la più semplice correttezza fra persone: anche questa venuta meno da parte sua.
Voglio anche proporre una veloce analisi delle motivazioni circa il dimissionamento “pubblicizzate”, quasi con compiacimento, da alcuni membri CNB. La dialettica è stata infatti distorta in “conflittualità”, “litigiosità”, manca solo che raccontassero “che abbiamo fatto a botte”. Un altro bell’esempio di comportamento etico. Anche se, a dir la verità, e volendo dirla tutta, qualche volta una certa conflittualità pretestuosa nel CNB si è vista. Ma ad opera di alcuni suoi membri e non dei Vicepresidenti. Abbiamo anche ricevuto una mail nella quale si sottolinea che alcuni membri del CNB intervengono nelle discussioni “a tutti i costi”: per curiosità si vada a vedere quante righe di verbale sono ascrivibili sempre agli stessi, e si trovi fra questi uno dei Vicepresidenti dimissionati!

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Forse è meglio togliere "etica" dalla denominazione del CNB. Per un po', tanto per non compromettere la parola con cattive frequentazioni ;) (wreck)

Anonimo ha detto...

Ciao Chiara! Potresti scrivere un articolo/editoriale che riassuma un po'la situazione del CNB? Non riesco a ricollegare bene gli eventi e non mi è ben chiaro il ruolo del Comitato, quando è nato e soprattutto le vicissitudini e gli avvicendamenti dei membri, che mi sembra di capire, possono influenzare le riflessioni sui vari temi, anche se non capisco bene con quale influenza effettiva sulle politiche riguardanti la scienza. Grazie.
Giulio

sagredo ha detto...

Il link "tutto" non funziona...

Giuseppe Regalzi ha detto...

Grazie, Sagredo, abbiamo corretto.