lunedì 29 ottobre 2007

Suor blog


Eppure Benedetto XVI aveva definito internet distruttivo.

La rete ha aperto un mondo nuovo di conoscenze e possibilità di imparare a molti che prima non avevano difficoltà di accesso o non ne avevano per niente,
e, non essendo mai andato molto d’accordo con la conoscenza ha aggiunto che
è altrettanto evidente che molto di ciò che è trasmesso in varie forme nelle case di milioni di famiglie in tutto il mondo è distruttivo.
Nessuna contraddizione, in effetti. Se affidi internet alle suore il pericolo svanisce. E magari anche l’abbigliamento ne guadagnerebbe... (da notare il nome del sito).

3 commenti:

Filter ha detto...

Le suore sulle chat? Se chiudo gli occhi, già vedo storie boccaccesche apparire sui giornali... :-)

#Capitano ha detto...

Anche questo è il nuovo millennio.
Certo, non voglio pensare a cosa scriverebbero sui loro blog, ma in fondo il mondo è bello perchè è vario.

Non riusciranno di certo ad essere più irritanti delle 14enni con i loro blog pieni di glitter che distruggono l'italiano a comlpi di "cmq" o "ke"... o forse sì?

BUENA VIDA

Chiara Lalli ha detto...

Filter, in effetti lo scenario sembra interessante.

Capitano, mi sa che c'hai proprio ragione. Poi non si è ancora detto che saremo obbligati a leggerli.