mercoledì 16 gennaio 2008

La cornacchia liberale

Così finisce l’allegra poesiola di Trilussa. Fa impressione, o no?


Oggi che la coscenza nazionale
s’adatta a le finzioni de la vita,
oggi ch’er prete è mezzo liberale
e er liberale è mezzo gesuita,
se resti mezza bianca e mezza nera
vedrai che t’assicuri la carriera.

1 commento:

sagredo ha detto...

Praticamente una gazza. Peccato che l'autostrada ne sia seminata di cadaveri.