domenica 27 gennaio 2008

Perché non restare là?

C’era anche una delegazione italiana alla March for Life svoltasi martedì 22 gennaio a Washington (Stati Uniti).

Pur in un clima molto rigido, l’annuale appuntamento dei sostenitori del diritto alla vita ha raccolto oltre 200.000 persone, che hanno sfilato e manifestato lungo la Constitution Avenue, tra il National Mall e il Palazzo della Corte Costituzionale.

La Marcia per la vita è nata trentacinque anni fa: il 22 gennaio del 1973 fu proclamata la sentenza Roe v. Wade, con cui la Corte Suprema americana legalizzò di fatto l'aborto negli Stati Uniti. Le vittime di questa sentenza sono state, fino ad oggi, 48 milioni. Ogni giorno 3000 bambini sono vittime della interruzione volontaria di gravidanza.
Altri dettagli da Zenit di oggi.

2 commenti:

Pat pat ha detto...

Finchè manifestano non c'è problema, mi preoccupa la volontà di imposizione di tali dogmi attraverso il corpo legislativo

bart1 ha detto...

cacchio, su zenit del giorno c'è anche questo:
http://www.zenit.org/article-13304?l=italian
interessante...