lunedì 28 gennaio 2008

4 mesi 3 settimane e 2 giorni


Ho visto finalmente il film di Cristian Mungiu 4 luni, 3 saptamani si 2 zile, vincitore della Palma d’oro di Cannes.
Non entro nel merito del film (regia, fotografia, sceneggiatura e così via) ma mi soffermo unicamente sulla pubblica utilità che questo film potrebbe avere. Una specie di post-it di quasi due ore da attaccare al frigo di molti, a cominciare dal frigo di Giuliano Ferrara. Ma la lista sarebbe davvero molto lunga.
Basti pensare al governo prossimo venturo (di qualunque colore o appartenenza sarà), ai tanti che blaterano di stragi degli innocenti. Ai tanti che, al contrario di me, quegli anni in Italia li hanno vissuti, e magari hanno avuto la stessa paura di Otilia, hanno subito gli stessi schifosi ricatti. Oppure hanno aiutato un’amica nello scellerato piano (scellerato non per la decisione di abortire, ma per le condizioni nelle quali erano costrette a farlo).
Da riguardare ogni volta che si ha la tentazione di dire stronzate. Perché, si sa, le immagini sono molto più potenti dei racconti e dei ricordi, propri o altrui.

5 commenti:

sam ha detto...

Ad ogni modo, Travaglio fa notare come, caduto Prodi, il Foglio dell'elefantino non strilli più sulla stupidissima morataria contro l'aborto. Forse per non mettere in imbarazzo lo stesso B.

Attendiamoci, comunque, anni difficili. e molte molte manifestazioni.

daniela ha detto...

per sam,
ferrara ha fatto di peggio, ieri sera è andato al tg1 per mercanteggiare il proprio voto, al partito che appoggierà la moratoria sull'aborto ha deciso di dare il suo voto. Bello vero, comunque dobbiamo controbbattere parola per parola alle scempiaggini che dice, l'aborto non è un omicidio, e le donne che la praticano non sono assassine

Chiara Lalli ha detto...

Daniela,

avevo deciso di ingorare la sparata di Ferrara ieri - ignobile, e ignobile il TG1 che ormai è da buttare nel cesso integralmente.
Posto il grande intellettuale del nostro tempo.

Anonimo ha detto...

"ieri sera è andato al tg1 per mercanteggiare il proprio voto"

per favore qualcuno spieghi a veltroni che il voto di ferrara conta sempre uno, come il voto di fassino: non e' proporzionale alla stazza.

Marco Bazzato ha detto...

Mi sovviene una domanda: Se in un futuro non molto lontano, fosse possibile far crescere i feti fuori dal grembo materno, quanti degli abortisti fanatici del genocidio sistematico di un miliardo di rifiuti umani gettati nell’immondizia speciale, sarebbero disposti a prendere gli tesserini in mano e staccarli coscientemente dalla macchia che li alimenta?