venerdì 15 febbraio 2008

«Una gioventù disponibile alla sodomia islamica»

L’ultima sua dichiarazione, diciamo la verità, ci aveva un po’ delusi: sì, dava l’idea del clima attuale (e come tale l’avevamo debitamente riportata qui su Bioetica), ma mancava del guizzo inconfondibile a cui l’autore ci aveva abituati. Posso immaginare il timore dei lettori: il nostro beniamino, il sempiterno Onorevole Capogruppo, non si sarà mica ammosciato? Per tranquillizzarli (e tranquillizzarci), riportiamo integralmente una dichiarazione di appena una settimana fa, presa come al solito dal suo sito personale, che ci restituisce l’autentico, irripetibile, immarcescibile Luca VOLONTÈ!

«Il tesoretto degli italiani, l’espropriazione forzata di Visco e Prodi, è in parte estesa ai movimenti gay. Altro che povertà delle famiglie: a Roma, nella Roma di Veltroni, si patrocinano i circoli gay nella loro campagna di iscrizione forzata alla lobby nelle scuole pubbliche statali. Barbara Pollastrini, Giuseppe Fioroni e Walter Veltroni sono un trio devastante per i giovani italiani e per quelli romani. L’amico dei Clinton, ora adulatore dell’immagine di Obama, è l’indegno artefice di una spesa pubblica, dei soldi dei cittadini romani, allo scopo di rendere gay e iscritti al circolo Mario Mieli gli studenti della scolaresche romane». Lo afferma il capogruppo Udc alla Camera, Luca Volonté.
«Si vuole costruire una gioventù fieramente diversa e disponibile alla sodomia islamica – sottolinea l’esponente centrista – con misure allucinanti e pregiudizi ideologici verso la femminilità e la mascolinità dei giovani italiani. Il leader del Pd getta la maschera, non si allea con la sinistra e con i radicali solo perché, da sindaco di Roma, è promotore di misure che vanno ben oltre il laicismo e il gender sinistro. Il Governo Prodi e il Comune di Roma dimostrano di essere ben oltre la violazione della civiltà e della Costituzione italiana: la loro politica di aumento dei salari parte dall’aumento di stanziamenti e di iscritti ai movimenti omosessuali».

Aggiornamento: Lisa di Paniscus ha indagato e scoperto a cosa si riferisce il comunicato di Volontè («Un vero comunicatore», 17 febbraio 2008). Inaspettatamente (o forse no?), non si tratta di un progetto di conversione forzata dei giovani romani all’omosessualità e/o all’islamismo...

12 commenti:

Pat pat ha detto...

Volontè vatti a far Fotterè invece di dire delle Stronzè.

Sergio ha detto...

qualcuno mi spiega cosa è la "sodomia islamica"? Ma soprattutto quale generatore automatico di ca**ate utilizza?

Yoshi ha detto...

una prosa tra capezzone e socci :)

paniscus ha detto...

"a Roma, nella Roma di Veltroni, si patrocinano i circoli gay nella loro campagna di iscrizione forzata alla lobby nelle scuole pubbliche statali."

'q*zz vuol dire?????

L'avevo definito così giusto ieri, "scrittore prolifico ma poco abile con il vocabolario italiano". Ma non pensavo che arrivasse a tanto.

A parte gli scherzi, a quale notizia o evento si riferisce? Non ci si capisce una cippa...

Lisa

thewreck ha detto...

Bisogna farlo conoscere al mondo, non possiamo tenercelo solo per noi

Giuseppe Regalzi ha detto...

Lisa, perché cercare di capire? Limitiamoci a godere della sua prosa... :-)

paolo de gregorio ha detto...

Farlo conoscere al mondo sarà già una goduria. Ma il mio vero conforto è l'idea di uno storico che nel 2100 si imbatte per caso in queste dichiarazioni, e magari scrive un bel saggio sull'Italia di questi ultimi decenni. Io non mi riesco a capacitare che una persona riesca anche a concepire "ragionamenti" così. Non riesco a trovarne né il capo né la coda, e nel mezzo scorgo idee che potrebbero venire in mente solo a uno cui sia stato lavato il cervello con la varechina.

Mi ha colpito in particolare la frase "misure allucinanti e pregiudizi ideologici verso la femminilità e la mascolinità dei giovani italiani". Mi sono anche chiesto se la mascolinità che ha in mente come modello è quella dei giovani seminaristi e preti, che pure soldi dal popolo li ricevono per aggregarsi.

sam ha detto...

ha serissimo problemi con l'italiano. Possibile che la CEI non gli metta a disposizione un maestro ciellino di terza elementare?
comunque la pacatezza dei moderati si riconosce pur nella forma grammaticale astrusa.

niki&jean ha detto...

mamma mia che paura; la paura che questo paese sia proprio cosi', bigotto, triste, ipocrita...un ghetto (http://www.wumingfoundation.com/
italiano/Giap/giap20_VIIIa.htm#ghetto) ho riletto un libro sul processo a valpreda dopo piazza fontana (1969) ed ho trovato articoli che, nella loro grettezza ritroverei oggi; leggi gli articoli dei giornali di allora su pasolini e ciao, altro che volonte' (questo qui...), calderoli e vari. mi rallegro con www.donzauker.it, ma non dura tanto...

paniscus ha detto...

E comunque, fatemi capire ancora: gli islamici sono accusati di essere dei fanatici religiosi omofobi che condannano a morte i gay e CONTEMPORANEAMENTE di essere tutti dei viziosi sodomiti che fanno diventare omosessuali i giovani cristiani? :)

marina ha detto...

ridere? piangere? dubbio amletico
voglio sperare a sua giustificazione che soffra di qualche disturbo di personalità ;-)
marina

Dasc ha detto...

Mi sto ancora pisciando dalle risate, anche per quello che ha detto Thewreck. "Bisogna farlo conoscere al mondo, non possiamo tenercelo solo per noi".