venerdì 26 gennaio 2007

Coppia di fatto

22 commenti:

Anonimo ha detto...

Raramente ho trovato post su blog di tale cattivo gusto e violenza ideologica. Complimenti, avete il primato assoluto e credo lo manterrete a lungo.

Emanuele

Chiara Lalli ha detto...

Non credo.
Qualcuno ci ha preceduto, cronologicamente e sul podio:

Le coppie di fatto, etero o gay, rappresentano forme «odierne di dissoluzione del matrimonio». Papa Ratzinger tuona contro le «unioni libere» tra uomo e donna così come gli «pseudo matrimoni» tra omosessuali, «espressione di libertà anarchica che si fa passare a torto per vera liberalizzazione dell’uomo». Ma che invece non sono altro che forme «che scacciano Dio dall’uomo», sviliscono l’amore umano, sopprimono l’autentica capacità di amare nel nostro tempo.

(Allarme del Papa sulla fecondazione, Il Corriere della Sera, 7 giugno 2005).

Leilani ha detto...

Perchè, essere una coppia di fatto è diventato un insulto?

Chiara Lalli ha detto...

Leilani ha integrato il mio pensiero.
Anche perché il fondamento principale delle coppie di fatto potrebbe essere considerato il legame affettivo (che ne dite?) e non il peccaminoso e luciferino sesso.

Leilani ha detto...

Esattamente :)

E anche il sesso a me personalmente non dispiace. Dire che il modo in cui amo svilisce l'amore umano è anche togliermi la dignità di persona umana e ridurmi a una sottospecie di bestia... tutto questo perchè a ventunanni non ho un anello al dito?

Non è forse questa la sola violenza ideologica da queste parti?

Anonimo ha detto...

fra poco la non aderenza alle vostre idee, perbenisti del cazzo che annullate la necessità di essere persone per bene, sarà sanzionata legalmente.
fottetevi, novelli torquemada della gaya inquisizione, io continuerò a pensare quello che voglio sui froci!

eraclito

Marcoz ha detto...

Mi scuso con gli Chiara e Giuseppe per la libertà che sto per prendermi.

Sig. Eraclito, senta…
Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!

Leilani ha detto...

ma pensa quello che ti pare caro carciofino troglodita, lo fa anche ahmadinejad non puoi farlo tu?

una persona per bene?
una persona per bene come quelli che hanno ammazzato a sangue freddo un ragazzino e l'hanno lasciato a morire legato a uno steccato, una persona per bene come il prete di settant'anni che spoglia le bambine di 10 durante le confessioni?

una persona per bene come chi esattamente?

Anonimo ha detto...

Le persone per bene che vivono senza eccessi e che credono in valori, e non disprezzano come voi la famiglia e la religione. Che poi, ripeto, ha tanti rappresentanti. Volete insultarli tutti?
In none della scienza e degli esperimenti?

Marco

Anonimo ha detto...

"una persona per bene come chi esattamente"
ecco, come i legislatori degli stati islamici che, alla luce del vizio e della depravazione dell'europa, tengono ferme le sanzioni penali per l'inchiappettamento anche fra adulti consenzienti in quanto atto contro natura e contro la volonta di Dio.

eraclito

Joe Silver ha detto...

Ma che è l'invasione degli ultracorpi? "Vengono fuori dalle pareti, vengono fuori dalle fottute pareti!"

Leilani ha detto...

Prima cosa, io appartengo a una religione ci hai pensato?
In secondo luogo, ho una famiglia che amo e a cui dedico anche molte energie.

Quelle che altre persone impiegano per rendermi la vita impossibile, per intenderci.

Non so chi ti abbia riempito la testa con le assurde immagini degli scientisti cattivi che minacciano le brave famiglie ariane, io sono una ragazza come tante, una sorella, una figlia, parte integrante di una famiglia.
E sono bisessuale.

Quanto al mio troll preferito:
"persona per bene" quindi è quella che impicca ragazzini perchè gay o crede nello stupro terapeutico delle lesbiche? Potevi dirlo subito che eri un mezzo terrorglatzen amoruccio, non ti devi mica vergognare.

Anonimo ha detto...

mi felicito che tu sia bisex e che ogni tanto ti faccia qualche sana scopata, da cui è nata, spero, anche la figlia.

eraclito

Leilani ha detto...

Non hai capito cucciolo: sono io la figlia, a ventunanni non ho ancora prole mi pare un po' presto per questo. Quanto alla mia vita sessuale ti assicuro che le donne sono la più straordinaria invenzione dell'universo, ci sarebbe da credere in dio solo per questo. E non puoi non dirti d'accordo con me visto che sei eterosessuale, giusto? :)

Anonimo ha detto...

d'accordo sulle donne.
e anche su Dio, ovviamente, se fosse scritto con la Maiuscola

eraclito

Leilani ha detto...

Vedi Quante Cose Abbiamo In Comune?
Non Sono Monoteista Perciò Solitamente Non Metto Maiuscole, Ma Visto Che Ti Adoro Cercherò Di Cambiare Atteggiamento.

Anonimo ha detto...

il prossimo passo sarà leggere Deus Caritas Est?
forse chiedo troppo...

eraclito

Leilani ha detto...

Non farmela leggere di nuovo, mi è già rimasta indigesta alla prima.
Sai com'è, non reagisco bene quando la gente cerca di ammantare di nobiltà la propria tendenza a volersi imporre come giudice dell'umanità per motivi tra l'altro del tutto autoreferenziali.

Tu invece?
Qualcosa di meno castrante?
Bukowski, Kerouac?

Oppure un bel classico come il Simposio di Platone? No?

Anonimo ha detto...

più che improbabili ingerenze Vaticane mi stupisce il fatto che ormai solo il Papa in tv sostenga che il matrimonio é l'unione fra un uomo ed una donna.
temo che sia difficile la sua adesione alla cultura gay friendly, non trovi ?

per il resto pirandello,silone,kafka,orwell...

troppo banale stare sul 900?

nonostante il mio pseudonimo ben poca filosofia.

eraclito

Leilani ha detto...

Quello di cui mi stupisco io è che tutti i cattolici che conosco reputino "difficile" l'esistenza di una chiesa che per una volta non cerchi di soffocare questa o quella minoranza, come mai tutta questa sfiducia? Talmente abituati all'amore per le persecuzioni che ormai è la prassi?

Quanto al matrimonio "tra uomo e donna" non mi è difficile ricordare i matrimoni combinati, quelli tra consanguinei, quelli riparatori e via dicendo. Come esistono anche matrimoni basati sulle bugie, o quelli in cui vanno avanti violenze. Proprio sicuri che la condizione necessaria e sufficiente sia la presenza di genitali opposti? Secondo me è qualcos'altro.

Non è banale, solo che limitarsi al '900 (di cui vorrei farti notare appartengono anche i romanzieri da me citati) è un po' riduttivo, c'è stata così tanta buona letteratura anche prima... ma sono gusti. Ognuno ha i suoi.

Come mai proprio Eraclito?

Anonimo ha detto...

non mi risulta che la Chiesa (con la maiuscola) attualmente perseguiti qualcuno.
i conti, dolorosi e doverosi, col passato sono stati fatti.

genitali opposti, sì

sono le letture che mi hanno formato (o deformato dirai)
è ovvio che tanto è stato scritto prima.

panta rhei è un concetto che mi sempre affascinato

eraclito

Leilani ha detto...

Parlavo di ciò che è avvenuto storicamente, comunque sia i ripetuti discorsi anti-gay credo valgano come persecuzione o quantomeno come fissazione da parte di un uomo che spende molte più parole nel tentativo di infilarsi nelle altrui lenzuola che a preoccuparsi, che so, delle guerre civili in cui bambini di sette anni imbracciano armi da fuoco ma ognuno ha le sue priorità immagino.

Panta rei?
Sì, concetto affascinante.
Però cozza un pochino con la fossilizzazione su una sola forma d'affettività dire che nulla resta uguale, addirittura che non è possibile calarsi nello stesso fiume due volte perchè è già mutato quando si allunga la gamba. Insomma, sei pro o contro cambiamento?

Scusa la mia probabile incoerenza, ma l'alcol annebbia i neuroni.