martedì 9 gennaio 2007

A proposito delle dichiarazioni papali sui Pacs

Renato Schifani (Fi): “Le aggressioni verbali di certa sinistra contro il Papa sono tristi e miserevoli e offendono la coscienza di milioni di cattolici italiani”.
Andrea Ronchi (An): “Arrivare a parlare di ingerenza, intromissione nella vita politica italiana è offensivo”.
Luca Volontè (Udc): “Radicali di entrambi gli schieramenti accusano il Papa di alimentare scontri. Il pregiudizio e l’intolleranza ideologica è tutta nelle loro reazioni”.

1 commento:

Thomas Bernhard ha detto...

Sarebbe interessante conoscere il parere di quegli illuminati politici circa la fine argomentazione con cui si giustifica la collaborazione di prelati cattolici con un regime comunista e totalitario (http://www.repubblica.it/2007/01/sezioni/esteri/arcivescovo-polacco/parla-bertone/parla-bertone.html)...
sorgono inoltre interessanti interrogativi: un prelato comunista per necessità può dire di sì ai PACS? e alla fecondazione in vitro? e alla clonazione?
mistero della fede!