martedì 19 dicembre 2006

Presepe subacqueo

In anteprima mondiale una immagine dallo Squalo 13. In uscita il 25 dicembre in mondovisione.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Dopo il Presepe con lo squalo e l'Immacolata concezione a Parigi temo di aver perso il vostro commento illustrato alla fine del Ramadam o per Hannuka: dove posso trovarli?

Chissà perchè penso che non lo troverò: a scherzare con i preti siete sempre capaci ma per prendere per i fondelli Musulmani o Ebrei non avete le palle!!!

Giuseppe Regalzi ha detto...

Questo non è un blog satirico; è un blog di autodifesa - per quello che possiamo - contro le ingerenze pesantissime della Chiesa e di alcuni cattolici nelle nostre vite. Non esiste nulla di paragonabile - almeno, non ancora - da parte dei musulmani (non ho sentito grandi proteste per il fatto che il Ramadan non sia festa nazionale), né tantomeno da parte degli Ebrei (interessante che tu abbia sentito il bisogno di includere anche loro...).

A proposito: quando si accusa qualcuno di "non avere le palle", si risulterebbe più convincenti (e non ci si farebbe ridere dietro) se non ci si dimenticasse di firmarsi con nome e cognome...

Annarosa R. ha detto...

Se non siete un blog satirico non fate satira! Quanto all'ingerenza dei Musulmani...basta aspettare che siano un po' di più.
In quanto all'anonimato ecco risolto: sono Annarosa R.
Ribadisco per sfottere i Musulmani (soprattutto) ci vuole coraggio "fisico", per sfottere gli Ebrei ci vuole coraggio "politico". Per sfottere la Chiesa basta mettersi in fila!

Giuseppe Regalzi ha detto...

Se e quando i Musulmani cominceranno a minacciare la nostra libertà, come la minacciano oggi gli integralisti cattolici e la Chiesa, ci occuperemo anche di loro, non tema (tra l'altro non saremo soli: scommetto che anche i cattolici scopriranno allora le virtù della separazione tra Stato e religioni organizzate...). Continuo a non capire cosa c'entrino gli Ebrei, tuttavia.

Nessuno, qui, vuole sfottere i cattolici per gusto della satira fine a se stessa. Il problema, casomai, è che sono i cattolici a volere fottere noi, per arroganza e libidine di potere.

annarosa r. ha detto...

Mi domando come i molti milioni di Cristiani (non solo cattolici) di tutto il mondo stiano minacciando la sua e altrui libertà....
La nascita di Cristo non riguarda solo il Papa e la Cei e il paragone di Gesù con "Lo squalo" non è offensivo solo per loro ma anche per tutti gli altri cristiani. Mi auguro anche per quelli "del dissenso"!
Se Lei ce l'ha col Papa o con Ruini o con Volontè trovi argomenti contro di loro (so che già lo fa..)senza offendere tutti gli altri. E' una questione di sensibilità di cui, spero, possa tener conto in futuro.